“il Confine” di Salvatore Vassalli de Rizzoli

Con il Tirolo protagonista ho letto: "Eva dorme" di Francesca Melandri – "L’eredità" e "Tempesta" di Lilli Gruber ed ora "Il confine" che è il penultimo libro scritto da S.Vassalli prima della sua recente scomparsa:

Sembra un arido racconto fatto da un giornalista, con date, luoghi, personaggi protagonisti della storia di questa splendido e martoriato paese..ma lui stesso ci avverte " Il Tirolo Alto Adige ( vi era capitato nel febbraio del 1983 inviato dalla rivista Panorama) è ormai entrato a far parte della mia vita…".

Fa la cronistoria di tutti gli avvenimenti e dà giudizi severi quando parla della connivenza dopo il ’45 con gli aguzzini di Hitler che trovarono rifugio e che ebbero certificati falsi che permisero la loro fuga all’estero.

Cita Adolf Eichman, il principale artefice della deportazione e dello sterminio di milioni di ebrei; potè emigrare in America grazie a documenti intestati a Ricardo Klement, nato a Bolzano (finì poi impiccato nel 1692).

Perfino Mengele riuscì a raggiungere l’Argentina come cittadino sud tirolese …

Arrivata a questo punto do un consiglio: questo libro non è da leggere, ma da studiare ..

ed. Rizzoli – pagg. 145

la segnalazione è di Matilde Lenotti