“La vita accanto” di M. Veladiano

E’ il libro vincitore del Premio Calvino 2010, esordiente di punta per il 2011 nella collana “Stile libero big-Einaudi”.

E’ il racconto della vita di Rebecca, una bambina molto brutta, respinta dalla madre e costretta a vivere nella solitudine e nel silenzio fino a quando non troverà nella musica la sua voce.E’ il racconto di altre vite, dell’essere, dell’apparire. Dei molti modi in cui l’amore si manifesta, degli infiniti modi in cui viene sottratto.

Al’autrice è stato chiesto come è nato questo libro: “Credo che sia affiorato nella mia più totale inconsapevolezza, qualcosa che è legato al mio vivere di scuola…è a scuola che incontro quelle che chiamo “figure di vinti”; sono spesso ragazze che si percepiscono brutte a prescindere dal loro aspetto reale. Dietro c’è altro…”

Maria Pia Veladiano arriva alla narrativa dopo una laurea in Filosofia e Teologia ed una lunga carriera di insegnante a Vicenza, dove vive ed ambienta la storia. Ma non è una storia di provincia: le storie di esclusione e pregiudizio sono presenti, anche se meno visibili,ovunque.

Crediamo che sia un libro bellissimo.