“EVA DORME” di Francesca Melandri – ed. Mondadori

Ci scrive Matilde Lenotti:

“Leggere questo libro è un modo piacevole e istruttivo per conoscere la geografia dell’Italia.La protagonista ,Eva, intraprende un viaggio che la porterà dal Sud Tirol a Reggio Calabria. E’ l’Italia vista e commentata attraverso i due finestrini opposti del treno.

Durante il lungo viaggio,con lunghe soste in attesa di coincidenze tardive, Eva racconta la sua vita, quella di sua madre Gerda e dell’Alto Adige.

La storia è molto documentata su quanto riguarda questa parte di terra italo-tedesca.

Vi appaiono nomi come Aldo Moro,Fanfani,Andreotti e soprattutto Silvius Magnago del Sud Tirol Wolkspartei (è morto quest’anno, 2010) che tanto operò per far conciliare le opposte fazioni italo-tedesche.

Vi sono narrate le fatiche, le poche gioie, le tragedie degli abitanti della montagna.

Notevole è la storia di Ulli che vive e muore da gay. La madre di Eva, Gerda è di una bellezza travolgente e la sua forte personalità impernia tutto il racconto.

Romanzo moderno che potrebbe diventare un classico.